01. 02. 03. 06. 07.
Crea sito
08. 11.

Tutto Reggio Calabria & provincia pedia

Cerca

Vai ai contenuti

SANT'EUFEMIA D'ASPROMONTE

Organizza il tuo Viaggio

FOTO

INDIETRO

SCHEDA

  • Superficie: 32,92 Kmq
  • Altezza s.l.m.: 450 mt
  • Abitanti: 4.146
  • Densità: 125,94 ab./Kmq
  • Latitudine: 38° 15' 46,64''
  • Longitudine: 15° 51' 26,35''
  • Prefisso telefonico: 0966
  • C.A.P.: 89027
  • Codice ISTAT: 080081
  • Codice catasto: I333

STORIA

Sorta probabilmente intorno al secolo XI, deriva la prima parte del toponimo dalla Santa Patrona. La specificazione si riferisce, invece, alla sua ubicazione. Casale della contea di Sinopoli, ne condivise le sorti, restando assoggettata alla signoria della nobile famiglia dei Ruffo fino all'abolizione del feudalesimo, sancita dalle leggi napoleoniche. Gravi furono i danni causati dal terremoto della seconda metà del Settecento. Compresa nel cantone di Seminara, ai tempi della Repubblica Partenopea, con le riforme amministrative attuate dai francesi, all'inizio del XIX secolo, fu dapprima elevata a capoluogo del cosiddetto governo di Sant'Eufemia di Sinopoli e poi inclusa tra i comuni del circondario sinopolita. In seguito, insieme alla località Paracorio, fu trasferita nel circondario di Pedavoli. Tornata sotto il dominio borbonico, all'indomani del congresso di Vienna, fu annessa al Regno d'Italia, col resto della regione. Tra le testimonianze storico-architettoniche spiccano: la chiesa di Santa Maria delle Grazie, in cui si può ammirare una cinquecentesca statua marmorea della Madonna; il cippo di Garibaldi, sui piani aspromontani, nel luogo dove l'eroe dei due mondi venne ferito a una gamba da una pallottola piemontese; i resti di alcuni conventi medievali e di un fortilizio greco, del V secolo a.C., nei dintorni dell'abitato.

STEMMA

DESCRIZIONE

Centro montano, di probabili origini medievali, che alle tradizionali attività agricole ha affiancato una modesta presenza dell'industria e del terziario. Gli eufemiesi o femioti, con un indice di vecchiaia nella media, sono concentrati per la maggior parte nel capoluogo comunale; il resto della popolazione si distribuisce tra numerosissime case sparse e nei nuclei urbani Badia, Colacaruso, San Bartolomeo e San Luca. Il territorio ha un profilo geometrico irregolare, con differenze di altitudine molto accentuate: si raggiungono i 1.838 metri di quota. L'abitato, interessato da una forte crescita edilizia, ha un andamento plano-altimetrico leggermente vario. Sullo sfondo rosso dello stemma comunale, concesso con Decreto del Presidente della Repubblica, campeggia l'immagine di Santa Eufemia, in maestà, nell'atto di impugnare con una mano, la palma del martirio.

ECONOMIA

Oltre che dei consueti uffici municipali e postali, è sede di Pro Loco, carabinieri e corpo forestale. L'agricoltura, basata sulla produzione di cereali, frumento, foraggi, ortaggi, olive, uva, agrumi e altra frutta, è integrata dall'allevamento di bovini, suini, ovini, caprini e avicoli. L'industria è costituita da piccole aziende che operano nei comparti alimentare, edile, metallurgico e della fabbricazione di laterizi. Il terziario si compone di una sufficiente rete distributiva (basata sul commercio al dettaglio) e dell'insieme dei servizi che, accanto a quello bancario, comprendono anche assicurazioni e fondi pensione. Non si registrano particolari strutture sociali, sportive e per il tempo libero. È possibile frequentare le scuole dell'obbligo e un liceo scientifico; per l'arricchimento culturale si può usufruire della biblioteca comunale e di un piccolo museo, che raccoglie oggetti garibaldini. Le strutture ricettive offrono possibilità sia di ristorazione che di soggiorno. A livello sanitario è assicurato il servizio farmaceutico.

PUNTI DI INTERESSE

Sebbene non figuri tra le mete turistiche più celebrate della zona, offre a quanti vi si rechino la possibilità di gustare le specialità gastronomiche locali, godere di una suggestiva cornice paesaggistica e raggiungere agevolmente la splendida costa tirrenica. Al saldo negativo determinato dal movimento naturale tra il censimento del 1981 e quello del 1991 si è aggiunto un'emigrazione altrettanto forte, tale da determinare una variazione demografica negativa nel decennio. Intrattiene rapporti non molto intensi con i comuni vicini, ai quali, comunque, la popolazione si rivolge per l'espletamento di pratiche burocratiche e per i servizi non forniti sul posto. Tra gli appuntamenti tradizionali meritano di essere citate: le fiere del 19 marzo e del 16 novembre. Il mercato settimanale si svolge la domenica. La festa della Patrona, Sant'Eufemia, viene celebrata il 16 settembre.

LOCALITA'

Castellano, San Bartolomeo.

LOCALIZZAZIONE

Si estende nella parte centro-occidentale della provincia, nell'entroterra della costa tirrenica, alle pendici dei piani del massiccio dell'Aspromonte, nell'alta valle del torrente Torbido, tra Bagnara Calabra, Scilla, Sinopoli, San Procopio e Melicuccà. A 7 km dal casello di Bagnara Calabra, che immette sull'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, può essere raggiunta anche percorrendo la strada statale n. 112 d'Aspromonte, il cui tracciato ne attraversa il territorio. La stazione ferroviaria di riferimento, lungo la linea Napoli-Reggio di Calabria, si trova a 15 km. L'aeroporto più vicino è a 45 km; quello di Napoli/Capodichino si trova a 513 km. Il porto più vicino dista 25 km; quelli di Reggio di Calabria e di Villa San Giovanni 37 e 27. Inserita in circuiti commerciali e nell'ambito territoriale della Comunità montana “Versante tirrenico meridionale”, gravita soprattutto sul capoluogo provinciale e su Palmi per il commercio, i servizi e le strutture burocratico-amministrative non presenti sul posto.

SERVIZI

  • Stazione ferroviaria: a Bagnara Calabra
  • Porto: a Gioia Tauro, a Reggio di Calabria e a Villa San Giovanni
  • Aeroporto: a Reggio di Calabria/Ravagnese
  • Farmacia: a Sant'Eufèmia d'Aspromonte
  • Ospedale: a Palmi
  • Carabinieri: a Sant'Eufèmia d'Aspromonte
  • Guardia di finanza: a Palmi
  • Vigili del fuoco: a Palmi
  • Tribunale: a Palmi
  • Corte d'Appello: a Reggio di Calabria

COLLABORA CON TUTTOREGGIOCAL

vuoi arricchire il contenuto, aggiungere informazioni, segnalere un evento per questo comune? vai qui


Torna ai contenuti | Torna al menu