01. 02. 03. 06. 07.
Crea sito
08. 11.

Tutto Reggio Calabria & provincia pedia

Cerca

Vai ai contenuti

SANTA CRISTINA D'ASPROMONTE

Organizza il tuo Viaggio

spot

FOTO

INDIETRO

SCHEDA

  • uperficie: 23,06 Kmq
  • Altezza s.l.m.: 514 mt
  • Abitanti: 1.048
  • Densità: 45,45 ab./Kmq
  • Latitudine: 38° 15' 16,23''
  • Longitudine: 15° 58' 11,62''
  • Prefisso telefonico: 0966
  • C.A.P.: 89056
  • Codice ISTAT: 080078
  • Codice catasto: I176

STORIA

Citata già in un documento del X secolo, si è chiamata Santa Cristina, dal nome dell'omonima Santa, fino al 1864, quando un regio decreto aggiunse la specificazione, riferita chiaramente all'ubicazione del borgo. Nel corso del Medioevo, fece parte del feudo dei conti di Sinopoli. Sul finire del Quattrocento, fu assegnata al nobile casato degli Spinelli, che ne conservarono il possesso fino all'abolizione del feudalesimo. Il terremoto della seconda metà del XVIII secolo vi fece sentire tutta la sua forza devastatrice, provocando numerose vittime, alle quali si aggiunsero quelle causate dall'epidemia scoppiata subito dopo. Compresa nel cantone di Seminara, ai tempi della Repubblica Partenopea, col nuovo ordinamento amministrativo disposto dai francesi, all'inizio dell'Ottocento, fu inclusa dapprima tra le università del cosiddetto governo di Oppido Mamertina e poi tra i comuni del circondario facente capo a questo centro, assorbendo le località Lubrichi, Scido e San Giorgio. Le ultime due le furono sottratte durante il restaurato dominio borbonico e andarono a costituire il comune di Scido. La storia post-unitaria, che non fa registrare avvenimenti di rilievo, non si discosta da quella del resto della regione. Tra i monumenti del patrimonio storicoo-architettonico figurano: la chiesa parrocchiale di San Nicola e i resti delle vecchie abitazioni, distrutte dal sisma del Settecento.

STEMMA

DESCRIZIONE

Comune montano, di origini medievali, la cui economia si basa essenzialmente sulle tradizionali attività rurali. I cristinesi, che presentano un alto indice di vecchiaia, sono concentrati per la maggior parte nel capoluogo comunale; il resto della popolazione è quasi tutto distribuito tra le località Lubrichi e Caruso. Il territorio ha un profilo geometrico irregolare, con differenze di altitudine molto accentuate: si raggiungono i 1.572 metri di quota. L'abitato, immerso in una suggestiva cornice paesaggistica, mostra segni di espansione edilizia; situato sul lembo di un terrazzo, ha un andamento plano-altimetrico vario.

ECONOMIA

Oltre che degli uffici deputati al funzionamento dei normali servizi municipali e postali, è sede di Pro Loco e di stazione dei carabinieri. L'agricoltura, basata prevalentemente sulla produzione di ortaggi, olive e uva, è integrata dall'allevamento di bovini, suini, ovini, caprini ed equini. L'industria è costituita da qualche piccola azienda che opera nei comparti alimentare, edile e tessile. Vanta un'antica tradizione di ebanisteria. Non sono forniti servizi più qualificati, come quello bancario; una rete distributiva, di dimensioni modeste ma sufficiente a soddisfare le esigenze primarie della comunità, completa il panorama del terziario. Tra le strutture sociali si segnala una casa di riposo. Nelle scuole locali si impartisce l'istruzione obbligatoria; manca una biblioteca per l'arricchimento culturale. Le strutture ricettive offrono possibilità di ristorazione ma non di soggiorno. A livello sanitario è assicurato il servizio farmaceutico.

PUNTI DI INTERESSE

Sebbene non figuri tra le mete turistiche più celebrate della zona, offre a quanti vi si rechino la possibilità di gustare i genuini piatti della sua cucina, godere delle bellezze dell'ambiente naturale ed effettuare interessanti escursioni sui rilievi circostanti. È poco frequentata pure per lavoro, in quanto le attività produttive non consentono di assorbire neppure tutta la manodopera del posto, costretta ogni giorno a raggiungere le aree più sviluppate. I rapporti con i comuni vicini sono molto intensi; a essi la popolazione si rivolge anche per l'istruzione secondaria di secondo grado e i servizi non disponibili localmente. Tra le manifestazioni tradizionali, che animano la comunità richiamando visitatori dai dintorni, meritano di essere citate: la fiera del 15 e 16 luglio e la sagra della “frisa”, ad agosto. Il mercato settimanale si svolge il mercoledì. Il Patrono, San Nicola, si festeggia il 6 dicembre.

LOCALITA'

Lubrichi.

LOCALIZZAZIONE

Si estende nella parte centrale della provincia, sul versante settentrionale del massiccio dell'Aspromonte, alle pendici dei piani Zervò, vicino al Parco Nazionale dell'Aspromonte, tra San Luca, Careri, Platì, Oppido Mamertina, Cosoleto e Scido. Attraversata dalla strada statale n. 112 d'Aspromonte, può essere raggiunta anche percorrendo la statale n. 111, diramazione di Gioia Tauro e Locri, che si snoda a 6 km. L'autostrada più vicina è la A3 Salerno-Reggio Calabria, cui si accede dal casello di Bagnara Calabra, distante 33 km. La stazione ferroviaria di riferimento, lungo la linea Cinquefrondi-Palmi, si trova a 23 km. Il collegamento con la rete del traffico aereo è assicurato dall'aeroporto posto a 64 km; quello di Napoli/Capodichino è a 478 km. Il porto più vicino dista 28 km; quelli di Reggio di Calabria e di Villa San Giovanni 62 e 50. Inserita in circuiti commerciali e nell'ambito territoriale della Comunità montana “Versante tirrenico meridionale”, gravita soprattutto sul capoluogo provinciale e su Palmi per il lavoro, il commercio, i servizi e le strutture burocratico-amministrative non presenti sul posto.

SERVIZI

  • Stazione ferroviaria: a Taurianova: loc. Amato
  • Porto: a Gioia Tauro, a Reggio di Calabria e a Villa San Giovanni
  • Aeroporto: a Reggio di Calabria/Ravagnese
  • Farmacia: a Santa Cristina d'Aspromonte
  • Ospedale: a Oppido Mamertina
  • Carabinieri: a Santa Cristina d'Aspromonte
  • Guardia di finanza: a Palmi
  • Vigili del fuoco: a Palmi
  • Tribunale: a Palmi
  • Corte d'Appello: a Reggio di Calabria

COLLABORA CON TUTTOREGGIOCAL

vuoi arricchire il contenuto, aggiungere informazioni, segnalere un evento per questo comune? vai qui


Torna ai contenuti | Torna al menu