01. 02. 03. 06. 07.
Crea sito
08. 11.

Tutto Reggio Calabria & provincia pedia

Cerca

Vai ai contenuti

MELICUCCO

Organizza il tuo Viaggio

spot

FOTO

INDIETRO

SCHEDA

  • uperficie: 6,37 Kmq
  • Altezza s.l.m.: 167 mt
  • Abitanti: 5.161
  • Densità: 810,20 ab./Kmq
  • Latitudine: 38° 25' 57,59''
  • Longitudine: 16° 3' 35,46''
  • Prefisso telefonico: 0966
  • C.A.P.: 89020
  • Codice ISTAT: 080049
  • Codice catasto: F106

STORIA

Il toponimo, che compare in alcuni documenti medievali, deriva dal greco “melìkokkos”, ‘bagolaro’. Casale della baronia di San Giorgio Morgeto, nella seconda metà del XVI secolo fu venduta da Consalvo II di Cordova a Violante della Quadra. In seguito registrò diversi passaggi di proprietà, venendo assegnata a Cola Tomarchiello da Tropea, a Ottavio Mangeruva, ai Ruffo di Scilla e ai Milano, sotto la cui signoria rimase fino al crollo del sistema feudale, decretato dalle leggi napoleoniche. Sviluppatasi sul finire del Seicento, fu quasi interamente distrutta dal terremoto della seconda metà del XVIII secolo. Con le riforme amministrative attuate dai francesi, all’inizio dell’Ottocento, fu dapprima inclusa tra le università del cosiddetto governo di Polistena e poi retrocessa a località di questa cittadina. Annessa al Regno d’Italia, al termine del restaurato dominio borbonico, partecipò alle successive vicende nazionali e internazionali. Nel 1936 fu ricostituita comune autonomo, con parti del territorio di Rosarno e Polistena. Il suo patrimonio storico-architettonico non si mostra molto ricco, da segnalare la chiesa di San Giuseppe, affiancata da due piccoli campanili e con facciata in stili diversi.

STEMMA

DESCRIZIONE

Centro di pianura, di origini medievali, che alle tradizionali attività agricole ha affiancato modeste iniziative industriali e terziarie. I melicucchesi, con un indice di vecchiaia inferiore alla media, sono concentrati per la maggior parte nel capoluogo comunale; il resto della popolazione si distribuisce tra numerose case sparse e la località San Fili. Il territorio ha un profilo geometrico ondulato, con differenze di altitudine non molto accentuate: si raggiungono i 197 metri di quota. L’abitato, situato in un’amena posizione, non mostra segni di espansione edilizia, conservando un aspetto rurale; il suo andamento plano-altimetrico è pianeggiante. Nello stemma comunale, concesso con Decreto del Presidente della Repubblica, campeggia un albero posto su una verde terrazza e sormontato da tre stelle d’argento, ordinate in fascia.

ECONOMIA

Non è sede di particolari strutture burocratiche, ospitando soltanto la Pro Loco, la stazione dei carabinieri e gli uffici deputati al funzionamento dei normali servizi municipali e postali. L’agricoltura si basa sulla produzione di cereali, ortaggi, olive, uva, agrumi e altra frutta; parte della popolazione si dedica anche alla zootecnia, prediligendo l’allevamento di bovini, suini, ovini, caprini e avicoli. L’industria è costituita da piccole aziende che operano nei comparti edile, estrattivo, della lavorazione e conservazione di frutta e ortaggi, del vetro e della fabbricazione di strumenti ottici e fotografici, oltre che di macchine per l’agricoltura e la silvicoltura. Il terziario si compone della rete commerciale (di dimensioni non rilevanti ma sufficiente a soddisfare le esigenze primarie della comunità) e dell’insieme dei servizi, che comprendono quello bancario. Non si registrano strutture sociali degne di nota. Nelle scuole del posto si impartisce l’istruzione obbligatoria; manca una biblioteca per l’arricchimento culturale. Le strutture ricettive offrono possibilità di ristorazione ma non di soggiorno. A livello sanitario è assicurato il servizio farmaceutico.

PUNTI DI INTERESSE

Non è sede di particolari strutture burocratiche, ospitando soltanto la Pro Loco, la stazione dei carabinieri e gli uffici deputati al funzionamento dei normali servizi municipali e postali. L’agricoltura si basa sulla produzione di cereali, ortaggi, olive, uva, agrumi e altra frutta; parte della popolazione si dedica anche alla zootecnia, prediligendo l’allevamento di bovini, suini, ovini, caprini e avicoli. L’industria è costituita da piccole aziende che operano nei comparti edile, estrattivo, della lavorazione e conservazione di frutta e ortaggi, del vetro e della fabbricazione di strumenti ottici e fotografici, oltre che di macchine per l’agricoltura e la silvicoltura. Il terziario si compone della rete commerciale (di dimensioni non rilevanti ma sufficiente a soddisfare le esigenze primarie della comunità) e dell’insieme dei servizi, che comprendono quello bancario. Non si registrano strutture sociali degne di nota. Nelle scuole del posto si impartisce l’istruzione obbligatoria; manca una biblioteca per l’arricchimento culturale. Le strutture ricettive offrono possibilità di ristorazione ma non di soggiorno. A livello sanitario è assicurato il servizio farmaceutico.

LOCALITA'

San Fili.

LOCALIZZAZIONE

Attraversata dalla fiumara Sciarapotamo, si estende nella parte settentrionale della provincia, ai margini della piana di Rosarno, ai piedi dei rilievi collinari, nel bacino del fiume Mesima, tra Rosarno, Feroleto della Chiesa, Anoia, Polistena e Cittanova. Ad appena un chilometro dalla strada statale n. 281 del passo di Limina, può essere facilmente raggiunta anche percorrendo la statale n. 536 di Acquaro, che si snoda a soli 3 km dall’abitato. L’autostrada più vicina è la A3 Salerno-Reggio Calabria, cui si accede dal casello di Rosarno, distante 8 km. La stazione ferroviaria di riferimento, lungo la linea Cinquefrondi-Palmi, si trova a 4 km. Il collegamento con la rete del traffico aereo è assicurato dall’aeroporto posto a 75 km; quello di Napoli/Capodichino è a 450 km. Il porto più vicino dista 16 km; quelli di Reggio di Calabria e di Villa San Giovanni 71 e 59. Inserita in circuiti commerciali, ha nel capoluogo di provincia, in Palmi e in Polistena i principali poli di gravitazione per il commercio, i servizi e le esigenze di ordine burocratico-amministrativo che non possono essere soddisfatte sul posto.

SERVIZI

  • Stazione ferroviaria: a Polistena
  • Porto: a Gioia Tauro, a Reggio di Calabria e a Villa San Giovanni
  • Aeroporto: a Reggio di Calabria/Ravagnese
  • Farmacia: a Melicucco
  • Ospedale: a Polistena
  • Carabinieri: a Melicucco
  • Guardia di finanza: a Taurianova
  • Vigili del fuoco: a Polistena
  • Tribunale: a Palmi
  • Corte d'Appello: a Reggio di Calabria

COLLABORA CON TUTTOREGGIOCAL

vuoi arricchire il contenuto, aggiungere informazioni, segnalere un evento per questo comune? vai qui


Torna ai contenuti | Torna al menu