Crea sito

Tutto Reggio Calabria & provincia pedia

Cerca

Vai ai contenuti

DELIANOVA

Organizza il tuo Viaggio

spot

FOTO DELIANOVA

INDIETRO

SCHEDA

Superficie: 21,04 Kmq
Altezza s.l.m.: 600 mt
Abitanti: 3.522
Densità: 167,40 ab./Kmq
Latitudine: 38° 14' 10,22''
Longitudine: 15° 55' 5,15''
Prefisso telefonico: 0966
C.A.P.: 89012
Codice ISTAT: 080031
Codice catasto: D268

STORIA

È sorta a seguito dell’unione amministrativa dei villaggi di Paracorio e Pedavoli, avvenuta nella seconda metà del XIX secolo. Il toponimo ricorda quello di Delia (dall’arabo “dalya”, ‘vigneto e noria’), antica località del Bruzio. Tuttavia, i nomi Pedavoli e Paracorio sono ancora usati per indicare due quartieri del centro; essi derivano rispettivamente dal greco “epìdaulos”, ‘molto folto’, riferito a vegetazione, e “paraxorìon”, ‘oltre il villaggio’. Casali di Santa Cristina d’Aspromonte, appartennero ai conti di Sinopoli, ai quali, sul finire del Quattrocento, subentrarono gli Spinelli, che ne conservarono il possesso fino al crollo del sistema feudale, sancito dalle leggi napoleoniche. Gravi furono i danni causati dal terremoto della seconda metà del XVIII secolo, che distrusse quasi del tutto Pedavoli. La storia più recente non fa registrare avvenimenti di rilievo. Tra i monumenti spiccano le due chiese parrocchiali: quella di San Nicola, ricostruita in stile rinascimentale su una chiesetta settecentesca, contiene, tra l’altro, una piccola colonna bizantineggiante, del XIV secolo, e una statua della Madonna col Bambino, risalente all’inizio del Cinquecento; l’altra dell’Assunta, rifatta anch’essa in forme rinascimentali, con facciata a pronao e campanili binati, che conserva pregevoli statue, del XVIII secolo. Interessanti sono anche: i palazzi Sofrè e Rossi, con stupendi portali in pietra verde; i ruderi del convento di Santa Marina e della chiesa di San Giovanni.

STEMMA

DESCRIZIONE

Centro montano, di origini recenti, che alle tradizionali attività agricole ha affiancato alcune iniziative industriali. I deliesi, con un indice di vecchiaia inferiore alla media, sono tutti concentrati nel capoluogo comunale. Il territorio, in cui si trovano giacimenti di pietra verde, numerose sorgenti e una miniera di mica, ha un profilo geometrico irregolare, con differenze di altitudine molto accentuate: si raggiungono i 1.683 metri di quota. L’abitato, immerso in una suggestiva cornice paesaggistica, è interessato da una forte crescita edilizia; situato in una stupenda posizione, sul lembo di un terrazzo sovrastante diverse vallate, ha un andamento plano-altimetrico leggermente vario.

ECONOMIA

Oltre che degli uffici deputati al funzionamento dei normali servizi municipali e postali, è sede della Comunità montana, di Pro Loco, carabinieri e corpo forestale. Si producono cereali, frumento, foraggi, ortaggi, olive, uva, agrumi e altra frutta; è praticato anche l’allevamento di bovini, suini, ovini, caprini, equini e avicoli. L’industria è costituita da aziende che operano nei comparti alimentare, edile, metallurgico e della fabbricazione di mobili; a queste si affianca una centrale elettrica. Artigiani locali si dedicano alla lavorazione del legno e alla produzione di strumenti musicali. Il terziario si compone della rete commerciale (di dimensioni non rilevanti ma sufficiente a soddisfare le esigenze primarie della comunità) e dell’insieme dei servizi, che comprendono quello bancario. Non si segnalano particolari strutture sociali, sportive e per il tempo libero. È possibile frequentare le scuole dell’obbligo e un istituto professionale industriale; per l’arricchimento culturale si può usufruire della biblioteca comunale. Le strutture ricettive offrono possibilità sia di ristorazione che di soggiorno. A livello sanitario sono assicurate le prestazioni fornite da un poliambulatorio.

PUNTI DI INTERESSE

eta di villeggiatura estiva, offre a quanti vi si rechino la possibilità di gustare i genuini piatti della sua cucina e godere delle bellezze dell’ambiente naturale, arricchito dalla presenza di estesi boschi. Abbastanza frequentata per lavoro, grazie alle attività produttive, che consentono di richiamare manodopera dai dintorni, intrattiene rapporti non molto intensi con i comuni vicini, ai quali la popolazione si rivolge per usufruire dei servizi non forniti sul posto. Tra le manifestazioni tradizionali meritano di essere citate: la festa della Madonna delle Grazie, la prima domenica di luglio; quella di Santa Maria Assunta, ad agosto; la fiera di Sant’Arcangelo, ad ottobre, e la sagra della castagna, il primo novembre. Il mercato settimanale si svolge il venerdì. La festa del Patrono, San Nicola, viene celebrata il 6 dicembre.

COLLABORA CON TUTTOREGGIOCAL

vuoi arricchire il contenuto, aggiungere informazioni, segnalere un evento per questo comune? vai qui

LOCALIZZAZIONE

Si estende nella parte centro-occidentale della provincia, nel versante settentrionale del massiccio dell’Aspromonte, alle pendici dei piani di Carmelia, nell’alta valle del torrente Duverso, in una larga conca aperta verso la piana di Gioia Tauro, vicino al Parco Nazionale dell’Aspromonte, tra San Luca, Scido e Cosoleto. Attraversata dalla strada statale n. 112 d’Aspromonte e a 5 km dalla statale n. 183 Aspromonte-Jonio, è raggiungibile anche con l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, dall’uscita di Bagnara Calabra, distante 27 km. La stazione ferroviaria di riferimento, lungo la linea Cinquefrondi-Palmi, si trova a 24 km. Il collegamento con la rete del traffico aereo è assicurato dall’aeroporto posto a 56 km; quello di Napoli/Capodichino si trova a 477 km. Il porto più vicino dista 27 km; quelli di Reggio di Calabria e di Villa San Giovanni 55 e 43. Inserita in circuiti commerciali e nell’ambito territoriale della Comunità montana “Versante tirrenico meridionale”, gravita soprattutto sul capoluogo provinciale e su Palmi per il commercio, i servizi e le esigenze di ordine burocratico-amministrativo che non possono essere soddisfatte sul posto.

SERVIZI

  • Stazione ferroviaria: a Taurianova: loc. Amato
  • Porto: a Gioia Tauro, a Reggio di Calabria e a Villa San Giovanni
  • Aeroporto: a Reggio di Calabria/Ravagnese
  • Farmacia: a Delianuova
  • Ospedale: a Oppido Mamertina
    • Carabinieri: a Delianuova
    • Guardia di finanza: a Palmi
    • Vigili del fuoco: a Palmi
    • Tribunale: a Palmi
    • Corte d'Appello: a Reggio di Calabria

    spot


    Torna ai contenuti | Torna al menu