01. 02. 03. 06. 07.
Crea sito
08. 11.

Tutto Reggio Calabria & provincia pedia

Cerca

Vai ai contenuti

ARDORE

Organizza il tuo Viaggio

spot

FOTO ARDORE

INDIETRO

SCHEDA

  • Superficie: 32,69 Kmq
  • Altezza s.l.m.: 250 mt
  • Abitanti: 4.802
  • Densità: 146,90 ab./Kmq
  • Latitudine: 38° 11' 28,0''
  • Longitudine: 16° 10' 3,49''
  • Prefisso telefonico: 0964
  • C.A.P.: 89031
  • Codice ISTAT: 080005
  • Codice catasto: A385

STORIA

Sorge in una zona che, abitata fin da epoca preellenica, fu poi colonizzata dai greci e dai romani. Il toponimo, attestato nel XIV secolo nella forma Arduri, nel Cinquecento è Ardure; di etimologia non chiara, potrebbe derivare da un nome di persona o dal termine dialettale “ardure”, ‘ardore, calore intenso, incendio’. Casale di Gerace, una volta smembrata da questo centro si vide attribuire i villaggi di Bombile, San Luca e San Nicola. Venduta, a metà del XVI secolo, da Consalvo di Cordova a Giovanni Ramirez, appartenne successivamente a Tommaso de Marinis, ai Bologna, ai Capecelatro e ai Gambacorta, che la dotarono di un castello, a difesa dalle incursioni turche. Pervenuta, quale baronia, agli Spina, sul finire del Seicento passò ai Milano Franco d’Aragona, sotto la cui signoria rimase fino all’eversione del feudalesimo. Gravi furono i danni causati dal terremoto della seconda metà del XVIII secolo. Inclusa nel cantone di Roccella Jonica, ai tempi della Repubblica Partenopea, col nuovo ordinamento amministrativo disposto dai francesi, all’inizio dell’Ottocento, fu elevata a capoluogo dapprima di un cosiddetto governo, comprendente diverse università, e poi di un circondario. Mantenuta in tale posizione anche dai Borboni, tornati sul regno di Napoli, dopo la parentesi napoleonica, entrò a far parte dell’Italia unita, insieme al resto della regione. Tra le testimonianze storico-architettoniche spiccano: i ruderi del castello, risalente al Seicento, con torri angolari; la chiesa di San Leonardo, di origini settecentesche ma rifatta più volte, in cui si può ammirare un sarcofago romano, del III secolo; il palazzo baronale, del Cinquecento; una colonna greca, davanti al municipio; il santuario della Madonna della Grotta, del XVI secolo, scavato nel tufo e contenente pregevoli opere d’arte, a Bombile, e la chiesetta bizantina del Santissimo Salvatore, a Marina.

STEMMA

DESCRIZIONE

Centro rivierasco, ubicato in collina e di antiche origini, che accanto all’agricoltura e all’industria sta sviluppando il turismo. Gli ardoresi, con un indice di vecchiaia di poco superiore alla media, sono distribuiti tra il capoluogo comunale, numerose case sparse e le località Bombile, San Nicola e Ardore Marina, in cui si registra la maggiore concentrazione demografica. Il territorio, che si estende sul versante orientale del massiccio dell’Aspromonte, nella fascia collinare pedemontana digradante verso la costa, ha un profilo geometrico irregolare, con differenze di altitudine molto accentuate. L’abitato, immerso in una suggestiva cornice paesaggistica, mostra segni di espansione edilizia; il suo andamento plano-altimetrico è vario.

ECONOMIA

È sede, tra l’altro, di Pro Loco e di stazione dei carabinieri. Si producono cereali, frumento, foraggi, ortaggi, olive e frutta, soprattutto uva e agrumi; si allevano bovini, suini, ovini, caprini, equini e avicoli. L’industria è costituita da aziende che operano nei comparti alimentare, edile, metallurgico, dei materiali da costruzione, della lavorazione del legno, della fabbricazione della gomma, oltre che di strumenti ottici e fotografici; è presente anche un’impresa tipografica. Il terziario si compone della rete commerciale (di dimensioni non rilevanti ma sufficiente a soddisfare le esigenze primarie della comunità) e dell’insieme dei servizi, che comprendono quello bancario. Non dispone di strutture sociali degne di nota. Nelle scuole del posto si impartisce l’istruzione obbligatoria; per l’arricchimento culturale si può usufruire della biblioteca comunale. Le strutture ricettive offrono possibilità sia di ristorazione che di soggiorno; quelle sanitarie assicurano il servizio farmaceutico.

PUNTI DI INTERESSE

Stazione balneare, registra un significativo movimento di turisti, cui offre la possibilità di trascorrervi piacevoli soggiorni, gustando i genuini prodotti locali e godendo delle bellezze dell’ambiente naturale. Molto frequentata per lavoro, grazie alle sue attività produttive, che consentono un notevole assorbimento di manodopera, intrattiene rapporti non particolarmente intensi con i comuni vicini, ai quali la popolazione si rivolge per l’istruzione secondaria di secondo grado e i servizi in genere. Tra gli appuntamenti consueti meritano di essere citati: il mercato settimanale, il lunedì e in località Ardore Marina il martedì; la processione al Calvario, nel periodo pasquale; la festa della Madonna della Grotta, dal primo al 3 maggio; il premio sagra “La granita”, le sagre della “zippola” e del gambero, ad agosto; la festa di San Nicola dei Canali e la sagra della salsiccia, a dicembre. Il Patrono, San Leonardo, si festeggia il 6 novembre.

LOCALITA'

Ardore Marina, Bombile, Salice, Salvatore, San Nicola, Schiavo, Vurgia.

LOCALIZZAZIONE

È situata nella parte centrale della provincia, sulla costa ionica, vicino al Parco Nazionale dell’Aspromonte, tra Bovalino, Benestare, Platì, Ciminà e Sant’Ilario dello Jonio. A 6 km dalla strada statale n. 106 Jonica e a 7 km dalla statale n. 112 dell’Aspromonte, può essere raggiunta anche con l’A3 Salerno-Reggio Calabria, dall’uscita di Rosarno, distante 62 km. La linea ferroviaria Taranto-Reggio di Calabria ha uno scalo sul posto, situato a 6 km. L’aeroporto si trova a 91 km; quello di Napoli/Capodichino è a 503. Il porto di riferimento dista 66 km; quelli di Reggio di Calabria e di Villa San Giovanni 96 e 104. Inserita in circuiti commerciali e nell’ambito territoriale della Comunità montana “Aspromonte Orientale”, ha nel capoluogo di provincia e in Locri i principali poli di gravitazione per il commercio, i servizi e le strutture burocratico-amministrative non presenti sul posto.

SERVIZI

  • Stazione ferroviaria: ad Ardore
  • Porto: a Gioia Tauro, a Reggio di Calabria e a Villa San Giovanni
  • Aeroporto: a Reggio di Calabria/Ravagnese
  • Farmacia: ad Ardore
  • Ospedale: a Locri
  • Carabinieri: ad Ardore
  • Guardia di finanza: a Bianco
  • Vigili del fuoco: a Siderno
  • Tribunale: a Locri
  • Corte d'Appello: a Reggio di Calabria

COLLABORA CON TUTTOREGGIOCAL

vuoi arricchire il contenuto, aggiungere informazioni, segnalere un evento per questo comune? vai qui

NEWS

Tele Reggio Calabria
Lo hanno affermato, incontrando i giornalisti ad Ardore, gli avvocati Eugenio Minniti, difensore di Domenico Audino, e Rosario Scarfò legale di Salvatore Ritorto, ritenuto l'esecutore dell'omicidio del vicepresidente del Consiglio regionale delle ...
il Giornale
Boom di affettuosità, esplosione di ardore di coppia. Ma poi impietoso finale. I festeggiamenti reali sono iniziati il venerdì 29 aprile - dichiarato festa nazionale - con il matrimonio dei duchi di Cambridge. Nei tre giorni di euforia e festeggiamenti ...
ntacalabria
Il Medma Rosarno batte di misura l'Azzurra Ardore e si aggiudica il titolo di campione provinciale Amatori Figc Reggio Calabria. È stata una finale molto equilibrata che ha visto gli uomini di mister Collia imporsi in rimonta sugli ionici. ...
Ubi Tennis
Per quanto riguarda la prima questione, visto il risultato di Parigi (ottavi) logica vorrebbe che Vazquez decidesse di fare affidamento sulle smorfie intrise di sofferenza/fatica/ardore di Chela. Allo stesso tempo, però, a Wimbledon, quest'ultimo ha ...

Torna ai contenuti | Torna al menu